APRE IL NUOVO CENTRO TAMPONI DI LAVENO IN COLLABORAZIONE CON IL NOSTRO COMITATO

La chiusura del centro tamponi a Cassano Valcuvia ha causato molto  disagio alla  popolazione dei comuni limitrofi, obbligando le persone a spostarsi di chilometri per raggiungere il centro più vicino, ovvero quello di Malnate. La buona notizia è che l’amministrazione Comunale di Laveno, nella persona del Sindaco Dott. Luca Carlo Maria Santagostino, in collaborazione con l’ATS, hanno creato due veri e propri HUB preposti ai tamponi naso-faringei, dando così la possibilità a coloro che hanno difficoltà a muoversi, come anziani e disabili, di sottoporsi ai tamponi CoVID-19. Sapendo di poter contare sul nostro aiuto, il Comune di Laveno ha chiesto al nostro Comitato di gestire uno dei due punti tamponi.

Da lunedì 22 Marzo i nostri volontari ,i medici e gli infermieri volontari coordinano sia la parte amministrativa che  la parte esecutiva dei tamponi in completa autonomia. Gli strumenti, assieme alle liste delle persone da tamponare, vengono sempre forniti da ATS. La scorsa settimana il centro è rimasto aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, raggiungendo un massimo di circa 200 tamponi al giorno, mentre questa settimana è previsto un aumento a 250 tamponi giornalieri. Per quanto riguarda, invece, i vaccini, il Comitato ha dato la disponibilità di assistenza al Sindaco di Cocquio Trevisago, Dottor Danilo Centrella che, essendo medico, avrebbe intenzione di vaccinare lui stesso i suoi abitanti, alleggerendo anche il carico di lavoro negli ospedali. Ancora si attendono notizie dalla Regione sulle dosi da destinare a questo comune, ma in ogni caso noi delle Croce Rossa del Medio Verbano saremo in prima linea nella gestione della campagna vaccinale. E’ opportuno ricordare che il nostro Comitato svolge anche servizi di trasporto e accompagnamento ai centri tampone e centri vaccinali con prezzi calmierati. E’ doveroso fare un plauso all’efficienza e all’organizzazione dell’amministrazione di Laveno, dell’ATS e dei nostri volontari ,medici ed infermieri che dedicano il proprio tempo libero e nei giorni di riposo a questa attività di volontariato.

Celia Maria Franzetti 29.03.2021