VOLONTARI

RESPONSABILIZZARE E COINVOLGERE IN MODO ATTIVO NEI PROCESSI DECISIONALI A TUTTI I LIVELLI I VOLONTARI ED IL PERSONALE

 

I volontari sono sempre stati al centro del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa sin dalla nascita della sua idea, durante la battaglia di Solferino. Ancora oggi, i volontari di tutte le età svolgono un ruolo fondamentale nelle attività della CRI e sono alla base del suo successo. Il loro impegno instancabile ed il loro entusiasmo rafforzano l’Associazione e rappresentano un esempio per quelle persone nelle nostre comunità alla ricerca di un modello di vita.

Attrarre, formare e prendersi cura dei volontari è fondamentale per la CRI per potere offrire un aiuto concreto alle persone in situazione di vulnerabilità, soprattutto nei momenti di maggiore necessità.

La comunità e il suo benessere sono quindi il punto di partenza delle attività che la CRI si prefigge di implementare, al centro delle quali si trovano in particolare i giovani come membri di un gruppo e in relazione con gli altri, per promuovere e incrementare il loro senso di aggregazione e di partecipazione attiva sia all’interno dell’Associazione che nelle comunità di appartenenza, per poter essere parte dei processi decisionali che influenzano la vita del singolo, della collettività e dell’Associazione.

Il desiderio e l’esigenza dei volontari di costruire relazioni solide e di sentirsi inclusi ci inducono a migliorare i nostri servizi, e a fornire loro un punto di riferimento stabile che li prepari alla vita e al futuro lavoro. I giovani volontari possono trovare nella CRI la motivazione a lavorare insieme per realizzare i loro obiettivi e la loro vocazione, sviluppare il loro potenziale, aiutare gli altri, condividere esperienze e competenze fra pari e trarre beneficio dal confronto intergenerazionale.

Dobbiamo investire maggiormente nei volontari e nello staff della CRI, estendendo la nostra offerta formativa, anche attraverso nuove iniziative come il volontariato online e/o il volontariato a progetto, volte a attuare gli ideali del Movimento Internazionale e a sostenere in modo più efficace i nostri interventi sul territorio.

Allo stesso tempo, formare leader e manager forti ci consentirà di potere meglio rispondere alle esigenze locali, attraverso una formazione standardizzata ed inclusiva.

Attraverso la Strategia della CRI verso la Gioventù, investiremo di più nei giovani riconoscendo il loro potenziale di innovatori, ambasciatori interculturali ed intermediari tra pari, in grado di cambiare in meglio il nostro paese. Li incoraggeremo a svolgere un ruolo attivo nell’Associazione e nella società civile, a essere protagonisti della loro vita grazie alla creazione di ambienti sani e stimolanti per il loro sviluppo personale e professionale, a essere cittadini attivi al fine di creare comunità più inclusive e resilienti e a farsi promotori di una cultura della non violenza e della pace attraverso la piena accettazione di loro stessi e degli altri.

Alessandra de Paolis – Delegato Tecnico Organizzazione e Volontari e responsabile comunicazione