Il Comitato del Medio Verbano organizza ed ospita per la prima volta il progetto “8-13” promosso dal Comitato Nazionale

15 giovani, dagli 8 ai 13 anni, hanno preso partecipato alle 4 giornate organizzate dai giovani del nostro Comitato per far appassionare i più piccoli al mondo di Croce Rossa.

12.10. 2022
Celia Maria Franzetti

Quest’estate i giovani del nostro Comitato si sono impegnati nel progetto “8-13” promosso dal Nazionale, che ha lo scopo di avvicinare i bambini e gli adolescenti dagli 8 ai 13 anni alla nostra Associazione tramite varie attività educative e ludico-ricreative. L’iniziativa mette al centro i giovanissimi che non possono ancora accedere a Croce Rossa (si ricorda che l’iscrizione al Corso Base parte dai 14 anni) proprio per poter dare loro il tempo di e gli strumenti per comprendere a fondo se i propri principi e valori corrispondono a quelli di CRI e se sono predisposti a diventare volontari più avanti nella vita.



Il Consigliere Giovani e Referente del Progetto Laetitia Laganà ha creato un gruppo di lavoro per la realizzazione di attività, giochi e sfide relativi agli ambiti di cui si occupa Croce Rossa, sviluppando l’esperienza in quattro giornate: due sabati a Giugno e due sabati a Settembre. I 15 “piccoli aspiranti volontari” che hanno preso parte al progetto erano divisi in tre squadre, e si sfidavano tra di loro per portare a casa più punti possibili.

La prima giornata era dedicata alla scoperta del mondo di Croce Rossa e alla conoscenza della realtà del nostro Comitato attraverso brevi video informativi sulla nostra storia. I bambini dovevano poi applicare le conoscenze acquisite risolvendo gli indizi della caccia al tesoro organizzata all’interno della sede, passando dal magazzino O.P.S.A., al magazzino sanitario, alla sala formazione, al centralino, fino alla S.O.L. Durante la seconda giornata i bambini hanno assistito ad una simulazione di chiamata al 112 ed hanno poi provato a fare le manovre salvavita di BLS sui manichini. Dopo la pausa estiva, i giovani si sono rivisti a Settembre per la giornata sull’educazione alimentare, in cui hanno costruito una piramide alimentare con immagini degli alimenti e risolvendo dei cruciverba creati appositamente per l’attività. Il quarto ed ultimo incontro prevedeva la gita alla Fattoria Canale di Azzate a supporto della giornata dedicata all’educazione ambientale. I bambini hanno avuto modo di entrare in contatto con gli animali entrando nelle loro stalle, dando loro da mangiare e accarezzandoli. Inoltre, hanno fatto il pane che hanno poi mangiato a merenda.



Alla fine del percorso ai giovani è stato chiesto di esprimere con un disegno o in qualche riga l’esperienza appena vissuta: Alice, 10 anni, dice di “aver amato” queste giornate, l’attività preferita di Stefano, 8 anni, è stata quella del massaggio cardiaco, perché “può salvare le persone che stanno male”, Abigail, 10 anni, scrive che si è “divertita tantissimo” durante la caccia al tesoro nonostante abbia perso, mentre Nathan, 9 anni, ringrazia i volontari e spera di poter partecipare ancora il prossimo anno. Anche i genitori sono rimasti estremamente entusiasti, raccontando a Laetitia quanto i loro bambini si siano divertiti e abbiano fatto nuove amicizie.

Siamo molto soddisfatti del successo che ha avuto il progetto “8-13” e con questo articolo vogliamo ringraziare tutti i volontari che hanno organizzato e preso parte all’iniziativa, e soprattutto tutti gli “aspiranti giovani volontari” che hanno partecipato: VI ASPETTIAMO COME NUOVI VOLONTARI! (appena compirete 14 anni ;))


 

CROCE ROSSA IN FESTA: IL RITORNO

Dopo due anni di fermo a causa del Covid il Comitato del Medio Verbano torna a fare festa sul lungo lago di Gavirate
25.07.2022
Celia Maria Franzetti

La Croce Rossa Italiana Comitato del Medio Verbano è tornata a fare festa in grande stile: varie attività rivolte alla popolazione completamente gratuite per ben tre giorni consecutivi, da Venerdì 15 a Domenica 17 Luglio, contornate da  musica dal vivo , cabaret, street food. Si aspettava questo momento dall’ultima festa del Comitato, avvenuta a Settembre 2019, prima che il Covid cambiasse radicalmente le nostre vite. Quest’anno, considerata l’apparente tregua pandemica, i volontari più entusiasti e desiderosi di tornare a fare festa si sono impegnati nell’organizzazione e gestione dell’evento, curandolo nei minimi dettagli e soprattutto garantendo sicurezza.

La festa si è svolta sul lungo lago di Gavirate, accompagnata dai nostri stand e dai food truck che servivano fritti misti, panzerotti, hamburger ma anche gelati e granite, che hanno aperto le danze la sera del 15 Luglio. La giornata del 16 Luglio è stata inaugurata dalle Infermiere Volontarie della Croce Rossa con la prova della glicemia e del colesterolo. Sempre in mattinata il team di “Obiettivo Inclusione Sociale” ha preparato delle attività manuali e musicali riservate ai ragazzi con disabilità cognitive, mentre il team di “Obiettivo Salute” ha offerto una lezione sul Basic Life Support (BLS), vale a dire le manovre salvavita, in caso di arresto cardiaco. A sostegno della dimostrazione pratica c’erano i manichini e i monitor BLS appositamente designati per rilevare l’efficienza delle compressioni cardiache, oltre agli istruttori formati per questa attività. Nel pomeriggio, i ragazzi di “Obiettivo Giovani” hanno allestito uno stand dedicato all’educazione sessuale e alle malattie sessualmente trasmissibili. I giovani organizzatori erano stati precedentemente formati da Croce Rossa tramite il progetto Love Red, e hanno poi realizzato un giochino che prevedeva dei preservativi gratuiti in premio per sensibilizzare gli adolescenti a questi temi. I giovani, insieme a “Obiettivo Salute”, hanno anche allestito uno stand di face-painting. La giornata si è conclusa con le battute del comico di Zelig Stefano Chiodaroli e sulle note della band “Libera Uscita”.

Domenica 17 gli “Obiettivi Salute” e “Giovani” hanno riproposto la lezione BLS, il trucca-bimbi e le attività riguardanti l’educazione sessuale. Inoltre, i nostri simulatori hanno ricreato uno scenario di salvataggio in acqua, che prevedeva l’intervento della squadra degli OPSA (Operatore Polivalente di Salvataggio in Acqua) e dell’ambulanza da terra. Anche l’”Obiettivo Principi e Valori” ha contribuito alla giornata presentando la campagna “Health Care in Danger”, con lo scopo di denunciare le violenze subite da chi presta soccorso nelle zone di conflitto armato e rendere consapevole la popolazione circa tale drammatico fenomeno. Come di consueto, ad ogni festa di CRI che si rispetti, alle 18:00 si sono estratti i biglietti vincenti della nostra lotteria, che quest’anno vantava ben 41 premi grazie ai negozi, piccole imprese e privati che hanno gentilmente offerto alcuni beni e servizi (i numeri estratti sono disponibili sul nostro sito, ed i premi sono ritirabili in sede fino al 31 Dicembre 2022). La festa si è conclusa con il discorso di ringraziamenti da parte del volontario Rudy Somacal, Delegato Tecnico Obiettivo Salute e con un tocco rock dei gruppi “Stefano Zonca and the Roxy Magic Band”, “Skullbreakers” e “Rock Therapy”.

Durante la mattinata di domenica 17 Luglio sono state consegnate le benemerenze ai volontari ed ai dipendenti che hanno prestato il loro servizio per 25 e 15 anni.

La festa ha sempre rappresentato un momento di ritrovo per i colleghi volontari e spensieratezza per la popolazione, ma quest’anno in particolar modo abbiamo percepito la voglia di leggerezza e di pausa dalle crisi ambientali, economiche, sanitarie e umanitarie che sovrastano il mondo di oggi. Nonostante il caldo debilitante durante le giornate della festa, la popolazione ha aderito attivamente alle nostre iniziative, e noi speriamo che la festa abbia regalato quel pizzico di felicità e serenità in più a tutti i partecipanti, e che li abbia ricaricati per affrontare al meglio la seconda metà dell’anno.

Vi aspettiamo l’anno prossimo!


In questo ultimo spazio ci teniamo a ringraziare di cuore TUTTI i volontari in servizio e tutti quelli che avrebbero voluto ma non hanno potuto partecipare, i truccatori, i simulatori e gli OPSA per la dimostrazione del salvataggio in acqua,  il Corpo delle  Infermiere Volontarie  ed il Corpo Militare della Croce Rossa, la Proloco di Gavirate per averci concesso gli spazi, il Comune di Gavirate per il patrocinio, lo XXL Food Festival per averci deliziato con le loro specialità, Stefano Chiodaroli per aver intrattenuto il pubblico nella serata di Sabato, tutte i gruppi sopra citati per averci regalato bellissimi momenti musicali, la Pasticceria Cardy per le torte, tutti i nostri fedeli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione della festa ,  i volontari della Croce Rossa di Varese, Luino e Valli e Gallarate per averci prestato alcune attrezzature e i volontari del team della Logistica per aver allestito gli stand e ripulito tutto in tempi record. Ma soprattutto, vogliamo ringraziare TUTTE le persone che hanno partecipato alla nostra festa, dando un senso speciale a tutto quello che facciamo.

L’immancabile “Albero Solidale” di Dicembre

Anche quest’anno il nostro Comitato ha aderito al progetto “Albero Solidale” promosso dal nazionale, che prevedeva la raccolta di giocattoli da destinare ai bambini più bisognosi della nostra zona dai 0 ai 13 anni. La raccolta è avvenuta nelle giornate dell’8, 11 e 12 Dicembre presso il Centro Commerciale Campo dei Fiori a Gavirate, dove i nostri volontari hanno invitato la popolazione a donare un pensiero a favore delle famiglie meno economicamente agiate.

 

La nostra volontaria Maria Giulia Ponti che gioiosamente mostra un peluche donato a sostegno dell’iniziativa Albero Solidale.

La popolazione ha risposto con estrema gentilezza, tanto da superare il centinaio di giocattoli donati. Successivamente, questi giocattoli sono stati impacchettati e distribuiti direttamente ai bambini delle famiglie dei comuni di Bardello, Besozzo, Biandronno, Cocquio, Gavirate, Gemonio, Malgesso, Sangiano e Travedona nelle giornate del 18 e 22 Dicembre, che hanno accolto con grande entusiasmo e sorpresa i vari doni. Il progetto è stato competentemente gestito dal Delegato Tecnico di Sviluppo e Comunicazione Alessandra de Paolis, dal Delegato Tecnico di Inclusione Sociale e Consigliere Gabriella Colombo, e dalla volontaria Giovannella Guy, la quale ha dimostrato molto impegno, disponibilità e professionalità. Si ringraziano tutti i volontari che hanno preso contribuito alla realizzazione del progetto, ed in particolar modo Carla Molinari, Ancilla Mazzoleni e Matteo Jemoli, Mattia Caravati e Fabrizia Fornelli che si sono resi disponibili per la consegna dei giocattoli.

Celia Maria Franzetti
23.12.2021

 

 

 

 

 

 

 

 

APRE IL NUOVO CENTRO TAMPONI DI LAVENO IN COLLABORAZIONE CON IL NOSTRO COMITATO

La chiusura del centro tamponi a Cassano Valcuvia ha causato molto  disagio alla  popolazione dei comuni limitrofi, obbligando le persone a spostarsi di chilometri per raggiungere il centro più vicino, ovvero quello di Malnate. La buona notizia è che l’amministrazione Comunale di Laveno, nella persona del Sindaco Dott. Luca Carlo Maria Santagostino, in collaborazione con l’ATS, hanno creato due veri e propri HUB preposti ai tamponi naso-faringei, dando così la possibilità a coloro che hanno difficoltà a muoversi, come anziani e disabili, di sottoporsi ai tamponi CoVID-19. Sapendo di poter contare sul nostro aiuto, il Comune di Laveno ha chiesto al nostro Comitato di gestire uno dei due punti tamponi. Leggi tutto

PATROCINIO COMUNE DI GAVIRATE PER GLI ESAMI PRATICI DEI CORSI IN ESSERE

Il Presidente Giovanni Paolo Porretti ha stretto un importante accordo con Massimo Parola, il Vicesindaco di Gavirate, ottenendo il patrocinio sull’uso della Sala Mura da parte del nostro Comitato. La sala, infatti, permetterà lo svolgimento di esami e lezioni pratiche in totale sicurezza, rispettando il distanziamento sociale tra i volontari, grazie ai suoi ampi spazi. A partire da oggi, Giovedì 18 Marzo, 21 volontari verranno divisi in tre gruppi per il retraining e la riabilitazione all’uso del defibrillatore. La sala verrà sfruttata anche il 25 Marzo per una lezione pratica rivolta ai volontari del corso per operatori di Trasporto Secondario (TS) non in emergenza, e il 20 Maggio per l’esame finale dello stesso corso.
Le lezioni pratiche e gli esami in presenza sono necessari per garantire una formazione completa al nostro personale, per questo motivo il nostro Comitato esprime la sua più sincera gratitudine nei confronti del Comune di Gavirate.

18.03.2021
Celia Maria Franzetti

LA CRI DI GAVIRATE CONTINUA E PROPONE CORSI DI FORMAZIONE PER LA POPOLAZIONE

La pandemia non ha fermato il team formazione della Croce Rossa di Gavirate, il quale ha attivato quattro corsi diversi in questi primi mesi del 2021.

Uno dei manichini e defibrillatori messi a disposizione dalla Croce Rossa di Gavirate durante l’esame pratico per l’abilitazione all’uso del defibrillatore.

Ad un anno dall’inizio della pandemia causata dal CoVID-19, restano ancora molti dubbi sulla gestione della crisi sanitaria, e la situazione, purtroppo, non sembra migliorare. Solo una cosa pare dare un po’ di stabilità alle nostre vite: l’encomiabile impegno che i volontari di Croce Rossa  del Medio Verbano continuano a mettere nel gestire e garantire, in totale sicurezza, vari servizi al nostro territorio. Dall’inizio dell’anno, infatti, il nostro Comitato ha organizzato attività di formazione interne ed esterne, accumulando circa 200 ore di servizio.

Leggi tutto